Laba: leader nella produzione di accessori per camiceria

mercoledì, Dicembre 7th, 2011

Il pregio delle piccole imprese italiane è quello di riuscire a garantire l’alta qualità dei prodotti ad una rapida capacità di adattarsi alle richieste dei clienti. Questi sono gli elementi che permettono al made in Italy di far crescere il business attraverso l’innovazione e la stretta collaborazione con i propri clienti e fornitori.

Tra queste aziende rientra a pieno titolo anche Laba, impresa affidabile e in continua innovazione che da oltre 20 anni è un punto di riferimento per la filiera dell’industria dell’abbigliamento. Laba nasce come azienda di stampaggio materie plastiche che col tempo è andata specializzandosi nella produzione di accessori in plastica per l’abbigliamento, anche grazie al rinnovo degli impianti di lavorazione.

Ora Laba è leader nella produzione di accessori per camiceria dei più svariati materiali, come girocolli e sottocolli in PVC, stecchine per colli in mylar e altri accessori neutri o personalizzati per il packaging della camicia. Laba si avvale del lavoro di personale altamente qualificato che è in grado di gestire tutte le fasi della lavorazione. Grazie all’utilizzo di macchinari a controllo numerico di ultima generazione e al continuo aggiornamento tecnologico, Laba riesce di soddisfare volumi di produzione di piccole e medie aziende di abbigliamento che desiderano avere in tempi molto rapidi prodotti personalizzati.

L’azienda è inoltre specializzata nella produzione di segnataglie in plastica multicolore, realizzate in polistirolo antiurto atossico e quindi completamente riciclabili. Nel nostro magazzino è sempre disponibile una vasta quantità di pezzi in modo da soddisfare le richieste nel più breve tempo possibile, e di consegnare le merce in pochissimi giorni. Per dare la massima presentabilità ai vostri capi, Laba progetta e realizza anche appendiabiti in plastica dalle forme e colori innovativi che possono essere stampati neutri oppure personalizzati con il vostro marchio.

Laba opera sul mercato italiano ed europeo commercializzando i propri prodotti sia a clienti diretti che a grossisti, garantendo la qualità di un prodotto interamente fabbricato in Italia. Richiedi sul nostro sito il catalogo da scaricare per poter visionare le caratteristiche e i prezzi dei singoli prodotti.

Laba Garment Hangers

Via Castellini 13

Zocco di Erbusco (BS)

030 7760240

Sito Web: www.laba.it

Scarica dichiarazioni sostitutive dell’atto di notorietà su Autocertificazioni.net

lunedì, Dicembre 5th, 2011

La burocrazia è un flagello con il quale ogni cittadino deve fare i conti, dato la pubblica amministrazione rende spesso lento e faticoso l’evasione della pratiche e degli adempimenti anche più semplici. Evitare le code e la compilazione di lunghissimi format per una semplice dichiarazione è quello che tutti sognano quando devono presentare un documento. Per fortuna la legge prevede che possano essere accettate anche le autocertificazioni in sostituzione dei certificati veri e propri che la Pubblica Amministrazione non può rifiutare.

Le autocertificazioni non sono altro che delle dichiarazioni sottoscritte, in altre parole firmate, dall’interessato riguardo a pochi stati o requisiti personali. Possono essere presentate direttamente agli sportelli degli uffici pubblici:comuni, province, regioni, ma anche scuole, università, poste e aziende statali.

È possibile certificare dati personali come  la data e luogo di nascita, la residenza e cittadinanza, e alcuni stati personali come lo stato civile e quello di famiglia, la nascita di figli e i decessi di parenti e la maggior parte dei dati contenuti in albi o elenchi tenuti dalla PA. Sono autocertificabili anche la posizione professionale come il titolo di studio, la qualifica professionale o tecnica, titoli di specializzazione e di formazione, la situazione reddituale ed economica e l’adempimento agli obblighi contributivi.

Inoltre sono presentabili anche le dichiarazioni sostitutive dell’atto di notorietà, ad esempio chi sono gi eredi, le proprietà di un immobile o per stati, fatti, qualità personali relative ad altri soggetti di cui abbia diretta conoscenza. In questo caso è d’obbligo per legge l’autocertificazione della firma, ovvero notai, cancellieri, segretari comunali verificheranno l‘autenticità della sottoscrizione tramite la loro conoscenza diretta dell’interessato o l’esibizione da parte di quest’ultimo di un documento d’identità personale valido.

Ma come produrre un’autocertificazione? Come presentare un documento che sia corretto e risponda ai requisiti di legge perché la dichiarazione sia completa?

Esistono dei format per ogni tipo di certificazione che rendono semplicissima la compilazione e presentazione alle PA, ovviando al rischio di produrre una documentazione incompleta o errata. Basta infatti sfogliare il nostro sito per trovare il format adatto alla propria necessità, scaricarlo e compilarlo. In questo modo il cittadino guadagna tempo prezioso ed è sicuro di non sbagliare negli adempimenti verso la pubblica amministrazione.

Autocertificazione.net

Modelli per autocetificazioni

Sito Web: www.autocertificazione.net

Tonifica il corpo e la mente con i prodotti Dimagriamo.net

lunedì, Dicembre 5th, 2011

Mens sana in corpore sano dicevano i latini!

Ovvero, il benessere dell’uomo parte dalla cura del corpo per rendere serena la mente, come una cinghia di trasmissione che trasporta il piacere generato dalla cura del corpo alla nostra testa per ad uno stato di appagamento intenso. Per raggiungere questa serenità non è necessario iscriversi in palestra, pagando alte cifre per abbonamenti che poi non si sfruttano, ma basta dotarsi di quegli strumenti che si possono tenere comodamente in casa e utilizzare con calma quando più ci piace.

Dimagriamo.net mette a tua disposizione tutti gli strumenti, attrezzi e consigli che ti permetteranno di raggiungere in poco tempo un alto livello di benessere psico-fisico.
Ad esempio le Cyclette, dedicate a tutti quelli che fanno home fitness, e vogliono allenarsi con l’intensità desiderata utilizzando uno strumento comodo e sicuro, che permette di rassodare i glutei e tonificare le gambe. Le cyclette permettono di ricreare la sensazione di un pedalata reale adattandosi perfettamente alla fisionomia dell'utente.

Tra gli esercizi che si contano tra i patiti di palestra ci sono quelli per gli addominali che lavorano solo sui muscoli ma non eliminano il grasso che vi si deposita. Per ottenere questo risultato sono necessari lunghi esercizi cardiovascolari, oppure basta utilizzare un semplice elettrostimolatore che grazie a degli impulsi elettrici stimola la contrazione e lo sviluppo dei muscoli,  e contemporaneamente con delle vibrazioni elimina il grasso e riattiva la circolazione sanguigna.

Utilizzare attrezzi di questo tipo non basta! A questi vanno affiancati degli indumenti dimagranti, come una fascia dimagrante che se indossata costantemente permette di diminuire quell’antiestetico effetto della pelle buccia di arancia. Oppure dei pantaloncini che, grazie alla combinazione dell’effetto drenante sul sistema linfatico e all’esfoliazione delle cellule morte, effettuano un massaggio costante ideale per il modellamento del girovita, dei glutei, fianchi e cosce.

Sul nostro negozio online è disponibile un ampio catalogo di prodotti che comprende panche per addominali, pedane vibranti anche per anziani per stimolare la circolazione e aumentare elasticità della pelle. Per chi preferisce un allenamento intensivo forniamo anche per questi clienti più esigenti una gamma di prodotti ideali come stepper, spinning biker e vogatori dal minimo ingombro ma che permettono il miglior allenamento all’interno della vostra abitazione.

Per bruciare calorie non è quindi necessario andare in palestra tutti i giorni e affaticare il proprio corpo fino allo sfinimento ma basta trovare il giusto equilibrio  che permette di tonificare corpo e mente. L’ importante è sentirsi bene con il proprio corpo e anche la mente sarà più sana.

Dimagriamo.net

Shop Online CooperativaF5

Sito Web: www.dimagriamo.net

Un

lunedì, Dicembre 5th, 2011

Di questi tempi ci si interroga sul futuro. Come non mai ci chiediamo, il più delle volte in maniera tacita e continua, cosa sarà di noi nel domani più prossimo. È la nostra generazione. La generazione delle incertezze, la generazione del consumismo sfrenato, la generazione del lavoro precario, dei disastri ecologici ed economici. Cosa possiamo fare da parte nostra? Ci avviamo inevitabilmente verso un avvenire incerto, in balia delle avversità? O possiamo prendere il timone e dirigere la nostra barca evitando di ribaltarci a fronte di onde alte, tempeste e perturbazioni?
Possiamo dare un’unica risposta a tutti questi interrogativi. Possiamo decidere di fronteggiare le insidie del mondo del lavoro mettendoci in proprio col fotovoltaico, imparando i segreti su come, quando ed in che modo muoverci da veri esperti, affidandoci ad un sistema collaudato come quello del network marketing. Si ma in che campo? Su cosa investire? Sul business del secolo, per cominciare: gli impianti fotovoltaici.
Gli impianti fotovoltaici sintetizzano perfettamente le nostre esigenze, quelle di chi, come noi, vuole assicurarsi un futuro costruito su solide basi; queste fondamenta non andranno, come in molti casi succede, ad intaccare minimamente la già compromessa salute del nostro pianeta. Anzi, lotteremo perché il fotovoltaico diventi uno standard.
Ad oggi ciò che spaventa il mercato riguardo ai sistemi fotovoltaici è primaditutto la scarsa informazione che se ne ha a riguardo, seguita a ruota da svariate variabili tecniche: il costo elevato, il posizionamento e la relativa installazione, la manutenzione, la durata, lo stretto confronto con sistemi simili ma non altrettanto efficaci. Scogli insormontabili agli occhi di un profano.
Forti di una preparazione fornitaci seguendoci passo passo, potremo diventare veri imprenditori del fotovoltaico e conoscere a fondo i pro ed i contro di un investimento del genere. Sapremo che il fotovoltaico è basato su moduli formati singolarmente da cristalli di silicio che, esposti alla luce solare, producono (trasformando la radiazione solare) energia elettrica in tempo reale; sapremo che il posizionamento e la collocazione sono strettamente legati ad uno studio della solarizzazione del lotto interessato, e che oggigiorno sono disponibili sistemi fotovoltaici integrati all’architettura (coperture, rivestimenti) a bassissimo impatto visivo; sapremo che la manutenzione necessaria consiste in una semplice pulizia della superficie; sapremo inoltre che la sua durata arriva anche a 30 anni, unita ad un’efficacia che si rivela essere una delle più alte del settore (oltre il 30%). Il tutto accompagnato dalla garanzia della fonte energetica: l’inesauribile Sole.
Oggi è quindi possibile lavorare con il fotovoltaico, soddisfare il proprio (e spesso l’altrui) fabbisogno energetico rendendosi energeticamente indipendenti addentrandosi nel business del fotovoltaico, scansando gli intoppi più frequenti e riammortizzando le nostre spese in breve tempo.
Per un futuro più radioso pensa al fotovoltaico.

PEC: mettiti in buone mani

domenica, Dicembre 4th, 2011

Le innovazioni tecnologiche hanno portato inevitabilmente ad uno snellimento di molti processi ritenuti un tempo insostituibili. Dai sistemi di locomozione a quelli di intrattenimento, dagli elettrodomestici alla comunicazione si è passati dal fatto a mano all’automatizzato, da ciò che era ritenuto genuino ad un qualcosa che ha perso a volte il fascino del processo, spesso compromettendone anche la qualità.
Protagonista indiscusso della questione è il computer: continuamente demonizzato perché al centro di un processo di delega di processi basilari quali la lettura, la scrittura e la risoluzione di problematiche elementari è, nonostante tutto, strumento rigoroso e (quasi) infallibile; certo dipende sempre dall’input fornitogli dall’utente e non risulta immune da errori dovuti a miriadi di fattori che, seppure poco probabili, possono comprometterne i risultati.
Uno degli esempi lampanti della riuscita rivoluzione digitale è la posta elettronica. La popolare email non è certo affascinante quanto una missiva ben scritta ma ci offre ben altri vantaggi: notevole risparmio economico unito a quello di tempo tra invio e ricezione; inequivocabilità del contenuto nonché della data, accompagnata dall’orario preciso, di invio e di ricezione.
Nonostante l’invenzione e la diffusione di questo potentissimo strumento non si è riusciti a sostituire uno tra i servizi che ancora costringe i mittenti a lunghe attese e snervanti code alla posta: le raccomandate con ricevuta di ritorno.
Da oggi è invece possibile evitare il fastidio di sopportare la calca dell’ora di punta negli uffici postali accedendo ad un servizio nuovo ed affidabile: la Posta Elettronica Certificata è il rivoluzionario sistema che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica accompagnati da notifiche di valore legale riguardanti l’ora e la data di invio e ricezione e l’integrità (mancata alterazione) del contenuto, sia esso documenti, files o allegati di vario genere.
Le aziende vedranno snellite le procedure di invio di importanti protocolli o di integrazione delle trasmissioni certificate in software gestionali; gli enti pubblici si vedranno notevolmente facilitati e tutelati nell’invio di comunicazioni ufficiali verso altri enti o cittadini o addirittura nella delicatissima gestione di appalti; le aziende e i privati che devono inviare documentazioni alla Pubblica Amministrazione usufruiranno finalmente di un canale sicuro e rapido, libero da inutili intoppi e da prevedibili nervosismi del caso.
Il sistema PEC dunque tende la mano a chiunque voglia vedere salvaguardato il proprio traffico di posta elettronica permettendo all’utente di risparmiare tempo e denaro e salvaguardandolo con l’invio di notifiche dal valore legale sulla nostra casella di posta certificata e, in caso di smarrimento di queste ultime, tramite un database che conserva le suddette notifiche per 30 mesi.
Ancora convinti di volervi affidare alle buone vecchie raccomandate?
Posta Elettronica Certificata: mettiti in buone mani.

E’ colpa delle finestre vecchie se ho umidita’ in casa?

domenica, Dicembre 4th, 2011

Vf2 serramenti in Pvc.

Come mai appare la condensa sui vetri ?

E' colpa delle finestre isolanti ?

In questa spiegazione fisica che trovate in parte su testi specifici presenti su internet cercherò' di spiegare la problematica della condensa mettendo in rilievo diversi punti:
-definizione fisica
-fattori determinanti
-dove si manifesta
-conseguenze
-rimedi
(alcune considerazioni scentifiche sono state tratte da testi liberi poresenti sul web)

Motivi per cui si crea la condensa sui vetri e consigli per evitarla.
La condensa e' un fenomeno che si e' sempre manifestato nelle abitazioni in relazione alla struttura dell'edificio , alle circostanze abitative ed… alle condizioni climatiche esterne ed interne. E' errato quindi, attribuire la colpa , come spesso accade, solo ed esclusivamente ai serramenti.

Definizione fisica:
La condensa è un fenomeno naturale collegato all’evaporazione dell’acqua presente nell’aria. A temperature elevate, l’aria assorbe il vapore acqueo fino alla saturazione e aumenta il suo volume. Raffreddandosi, l’aria espelle il vapore che, a contatto con una superficie più fredda, si condensa trasformandosi in gocce d’acqua.
Queste gocce, che si depositano sulla superficie fredda, sono dette anche rugiada, perché' la temperatura alla quale avviene la trasformazione e' detta temperature di rugiada ed il punto in cui inizia e' pure definito punto di rugiada. I fenomeni di condensa, vista la struttura delle moderne abitazioni, sono sempre più comuni.
Questo è legato a due fattori: quantità d’acqua presente nell’aria e la temperatura.
Un metro cubo d’aria, ad esempio, può contenere alla temperatura di zero gradi un massimo di 4 grammi di acqua. A temperatura di 20° ne contiene 15 gr.


Il motivo per cui la condensa appare principalmente sulle vetrate delle finestre dipende dal fatto che queste hanno una temperatura più bassa rispetto a quella della stanza. Non esistono finestre che abbiano la stessa temperatura della parete del muro , per raggiungere questa temperature di superficie si dovrebbe disporre di molti vetri isolanti uno dietro l'altro esempio 10 vetri basso emissivi.
Una costruzione non realizzabile nemmeno con i serramenti a trilo vetro per case clima.
 

Conseguenze:
Quando la condensa compare sul vetro,inizialmente non e' un problema, e' solo un segnale che indica la necessita' di prendere provvedimenti per ridurre il fenomeno.
Fattori determinanti:
Come ho detto precedentemente la quantità' di vapore d'acqua che può' essere disciolta nell'aria e' variabile e dipende da condizioni climatiche, abitative e strutturali.
Condizioni climatiche:
In un giorno di pioggia, nebbia o di neve, l'umidità' dell'aria esterna e' elevata di conseguenza può' essere superiore anche quella interna. La temperatura interna influisce a sua volta sulla concentrazione di umidità',visto che le attualii abitazioni sono tutte dotate di riscaldamento e di finestre siano esse in Pvc , legno , alluminio o delle più moderne finestre con isolamenti elevatissimi e con chiusure ermetiche.
Avendo un elevato isolamento , motivo per cui vengono acquistate queste finestre, fanno il loro lavoro , quindi tengono fuori il freddo ma il grado di umidità' assorbito dai muri e presente in casa fa formare più' facilmente il vapore acqueo non trovando sfogo attraverso i nuovi infissi.
 

Condizioni abitative:
In un ambiente chiuso, rilevanti quantità' di umidità' vengono prodotte dalla piante , un ficus per esempio emana circa 20 gr/h di vapore acqueo. La presenza stessa di una persona produce circa 200 gr d'acqua l' ora dovuti alla traspirazione e alla respirazione , oltre al vapore che si crea cucinando e utilizzando la doccia , facendo un rapido calcolo in un appartamento possono crearsi circa 10 litri di acqua al giorno.
Una famiglia media genera infatti circa 15 litri di acqua al giorno che vengono prodotti in cucina, nelle stanze da bagno, dalle persone stesse, dai vestiti etc etc…
 

Rimedi:
Alcuni consigli su come evitare la condensa.
– Non asciugare la biancheria nell'appartamento se non in stanze con idoneo o forzato ricambio d'aria (aspiratori,deumidificatori)
Chiudere le porte mentre si cucina
Limitare il numero di piante
Mantenere il giusto equilibrio tra temperatura ed umidità' relativa
Arieggiare in maniera corretta.

Come si arieggia in modo corretto?
La condensa che si posa sui vetri e' un segnale d'allarme: e' arrivato il momento di arieggiare.
Un arieggiamento corretto e consigliato da molti tecnici , consiste nell'aprire completamente le finestre 3- 4 volte al giorno per 5 minuti e , ancora meglio , creando correnti d'aria.
In questo modo non solo si sostituisce l'aria interna umida con aria esterna secca , ma si risparmiano anche costi per il riscaldamento.
Quindi e' opportuno aprire completamente due o più' finestre o porte balcone contrapposte per 5 minuti e non un solo spiraglio aperto per ore ; da dati e prove tecniche di esperti fisici e termo tecnici si e' riscontrato che 5 minuti di apertura con creazione di corrente d'aria hanno abbassato notevolmente il livello di umidità' relativa dal 75 % al 52 % , portando un lieve abbassamento della temperatura che e' passata da 22,5° a 21° , considerando una temperatura esterna di 9 °.


I nostri serramenti in pvc rispettano tutti i coefficienti richiesti per il risparmio energetico , e' quindi errata la definizione che i serramenti creano umidità' o condensa.
Piuttosto e' corretto dire come ho spiegato , che gli ambienti e le condizioni climatiche creano vapore acqueo nei nostri appartamenti e noi dobbiamo regolare il grado di umidità' presente.
Per questo esistono dei deumidificatori che sorprendentemente accumulano parecchia acqua presente negli ambienti in cui si vive.
Spero di aver risposto chiramente al quesito.

Trovate le nostre finestre e i nostri prodotti sul nostro sito: www.serramentipvctorino.it
Un saluto da Vf2 serramenti Luigi Amato.

Soggiorni invernali all’Hotel RIo di Finale Ligure

giovedì, Dicembre 1st, 2011

La Riviera Ligure da sempre è una delle mete preferite per trascorrere le vacanze, non solo d’estate ma anche nella fredda stagione. Infatti grazie al suo clima mite permette di trascorrere dei piacevoli soggiorni anche durante l’inverno. Nella Riviera di ponente, caratterizzata da piccoli e caratteristici borghi si trova Finale Ligure, un paese diventato negli anni una delle mete predilette della Liguria.

Ed è a Finale che si trova L’Hotel Rio, una realtà a conduzione famigliare da oltre 30 anni, che vi ospiterà nella caratteristica casa in antica pietra del Finale, completamente ristrutturata nel 2009 ma che conserva ancora la bellezza e l’originalità dei suoi ambienti.
L’hotel, a pochi passi dal mare e dalla famosa Passeggiata delle Palme, è dotato di tutti I piu moderni comfort. Risulta infatti perfetto per chi vuole passare un weekend di benessere e wellness in Liguria  grazie alla piscina coperta riscaldata che permette anche in inverno di ottenere i benefici del clima di mare e all’antica sauna finlandese adiacente. Molte camere sono dotate di vasca idromassaggio e il nostro staff è esperto in massaggi rilassanti ayurvedici, indiani sportive e linfodrenanti.

L’hotel Rio pensa anche alle vacanze per famiglie in Liguria grazie alla sua collocazione in una posizione tranquilla ma ben coperta da innumerevoli servizi. All’interno ci sono molti spazi dedicati ai bambini: su ogni piano si trova un attrezzato Kinder Service con fasciatoio, sterilizzatore e tutti gli accessori per la cura dei neonati. I menù del ristorante sono personalizzati per i piu piccoli che potranno poi divertirsi in tutta tranquillità nella sala giochi interna con peluche, libreria, zona disegno, tv o nel giardino esterno con scivoli e altre attrattive, mentre I genitori si rilassano in sauna o in piscina.

Finale è anche meta di soggiorni per anziani in Liguria e l’Hotel Rio è attrezzato ad ospitare questa clientela con il massimo dell’accoglienza. L’Hotel mette infatti a disposizione degli ampi locali comuni tra cui l’ampio salone di ritrovo e lettura. Il nostro staff organizza eventi di animazione di gruppo come serate danzanti e musica dal vivo, rappresentazioni teatrali, visite guidate alla scoperta delle bellezze artistiche del centro storico e tour gastronomici tra i migliori produttori locali.


La Riviera ligure è adatta a tutte le età e a ogni tipo di vacanza, e l’Hotel Rio è capace di accogliervi 365 giorni all’anno!

Hotel Rio***

Finale Ligure

Sito Web: www.riohotel.it

Export in Bielorussia? Alle certificazioni di qualità pensa ARSCON

giovedì, Dicembre 1st, 2011

Le certificazioni internazionali possono diventare un problema per chi decide di esportare prodotti in nazioni con diversi standard di qualità e con documentazioni particolari come la Bielorussia, la Russia, il Kazakistan o l'Ucraina. ARSCON si propone come azienda esperta nel campo delle pratiche per l'export, essendo in possesso di tutte le  conoscenze che permettono di: determinare tipo di certificazione e licenze necessarie (GOST R, Bel-STB, ROK, UkrSEPRO), risolvere il problema di conformità,  preparare la documentazione tecnica in lingua, completare e presentare la domanda, ottenere la certificazione necessaria richiesta,  fornire consulenza per ogni tipo di merce o industria. L'esperienza e la pratica di lavoro suggeriscono anche uno studio costante e aggiornato delle normative, spesso in costante cambiamento, onde non incappare in multe, richiami o respingimenti dei prodotti esportati.

Per quanto riguarda le esportazioni in Bielorussia, si trovano leggi di tutela dei consumatori per proteggere i mercati interni da prodotti di bassa qualità e garantire la protezione e la sicurezza come negli altri paesi ex Sovietici con documenti come certificati di Conformità Bel-STB, Certificati EX-proof , Permessi Gospromnadzor (PERIZIA SICUREZZA INDUSTRIALE),  Certificati STB “Off Shore”, Certificati sanitari EurAsEC, Certificati antincendio, Registrazioni Metrologiche Autorizzazioni Radio e IT, Registri dispositivi medici, Iscrizioni prodotto, TQ Edilizia e costruzioni, Passaporti tecnici, Lettere di esenzione, rilasciati da enti accreditati presso “Il Comitato di Stato per la Standardizzazione, Metrologia e Certificazione”.

Per avviare il vostro export in Bielorussia (così come negli altri paesi ex sovietici) affidatevi alla professionalità di ARSCON ed eviterete tutte le trappole burocratiche che si possono trovare nell'affrontare un mercato diverso e particolare rispetto a quello a cui siamo abituati. Per informazioni più dettagliate e contatti visitate il sitto www.arscon.eu.

Interpretariato e traduzioni da madrelingua in russo italiano e inglese con ARSCON

giovedì, Dicembre 1st, 2011

Le interazioni internazionali con l'Est si stanno sempre più intensificando, specialmente in ambiti delicati come il mercato dell'energia (petrolio, gas) e del mercato commerciale e turistico. Per questo un servizio di interpretariato e traduzione russo-inglese-italiano può diventare un servizio irrinunciabile per chi ha deciso di volgere lo sguardo verso il fiorente mondo dell'Est. Per non incorrere in problemi, errori, incomprensioni che potrebbero risultare fatali per il buon esito del contatto è necessario ricorrere a esperti professionisti che garantiscano un servizio di altissima qualità.

Per questo ARSCON mette a disposizione i propri esperti madrelingua per servizi professionali linguistici in russo italiano e inglese per traduzioni tecniche, giuridiche ed asseverazioni, finanziarie e pubblicitarie, gestione della manualistica, localizzazione software e siti web per aziende, enti pubblici, istituzioni e case editrici e per interpretariato anche in ambienti professionali come studi legali e notarili, conferenze, incontri presso le aziende, eventi fieristici o campagne vendita in Italia ed all’estero.

ARSCON garantisce una precisione e una fedeltà totali nelle traduzioni sia specializzata (indirizzi come giurisprudenza, economia, tecnica, tecnologie di comunicazione, medicina con termini tradotti in maniera precisa e corrispondente con l'originale) che letterarie (dove l'attenzione è spostata verso l'adattamento del testo alla cultura e alle particolarità nazionali del paese nella cui lingua lo stesso testo viene tradotto) e addirittura tecniche (estrazione petrolio, produzione attrezzature per estrazione petrolio, sistemi di trasporto gas, metalmeccanica, costruzione strumenti, costruzione aerei, costruzione navi, settore automobilistico, ecc.). Inoltre si forniscono servizi di interpretariato da madrelingua in inglese-italiano-russo per incontri di trattativa, corsi di addestramento tecnico e formazione professionale, assistenza in fiera, conferenze telefoniche, incontri presso studi legali e notarili, speakeraggio.

Per informazioni e precisazioni sui servizi proposi da ARSCON visita il sito www.arscon.it e troverai contatti e possibilità di richiesta preventivi oltre alla descrizione di tutte le attività linguistiche in italiano russo e inglese curate dall'azienda.

Il Biocamino: risclada la tua casa senza inquinare

giovedì, Dicembre 1st, 2011

Il camino è l'elemento della casa che più di tutti riesce a ricreare un atmosfera calda, accogliente e famigliare. Purtroppo, se nei paesi di montagna è un abitudine costruire case dotate di canna fumaria e camino, questo non avviene in città ed è quasi impossibile trovare nei centri urbani un abitazione già dotata delle strutture e spazi necessari, e quando ci sono, li si trova in case vecchie e quindi non sempre il camino e la canna fumaria sono puliti e utilizzabili, ma soprattutto non sono a norma.

La soluzione per soddisfare il desiderio di molte famiglie di avere un camino è quella di utilizzare è un biocamino.

Il biocamino infatti non necessità di essere scavato nella parete e non richiede una canna fumaria per lo scarico dei fumi. Questo è dovuto al fatto che non è collegato all'impianto elettrico ne al gas, ma viene semplicemente installato al muro e alimentato con del combustibile totalmente ecologico: il bioetanolo.

Il bioetanolo è un prodotto finemente distillato e al 100% naturale ed è quindi una fonte di energia rinnovabile poiché rilascia nell'atmosfera una quantità di co2 pari a quella assorbita della pianta utilizzata per produrlo. La capacità di riscaldamento generata dalla combustione del bioetanolo va dai 1200 a 2500 watt, l'equivalente di un buon riscaldamento elettrico. Oltre che un risparmio di materiale combustibile , perchè non produce fumo ne cenere, si ottiene anche un risparmio di costi di installazione, manutenzione, e alimentazione: i biocamini possono essere spostati senza fatica da un locale all'altro e posabili direttamente al suolo.

Alcuni modelli di biocamini sono inoltre adatti ad essere installati in ambienti esterni, come giardini, verande e terrazze per riscaldarli se utilizzati in periodi invernali, per poter godere di una parte della casa che di solito nella stagione fredda è quasi inutilizzata e poco sfruttata. Uno strumento che prima era visto quasi come un lusso per i costi che richiede la sua realizzazione, ora è alla portata di tutti diventando un vero e proprio oggetto di design capace di dare un toccao di classe alla casa e di fare da complemento d'arredo anche quando non è in funzione. Tutti i biocamini sono a norma di legge e, non avendo una combustione diretta di materiale come la legna, molto più sicuri dei camini tradizionali.

Il Biocamino

Shop Online Cooperativa F5

Sito Web: www.ilbiocamino.it

 

Esce il nuovo disco de The Beards, il gruppo veneziano che ha conquistato l’ America con le sue canzoni.

giovedì, Dicembre 1st, 2011

Un grosso evento per la musica italiana, per la prima volta l'etichetta americana Woodstock Records pubblica un disco di un gruppo Italiano e per la prima volta lo storico produttore Aaron 'Professor Louie' Hurwitz leggendario produttore di The Band (gruppo che collaborò con Bob Dylan dal vivo e in studio) produce un disco di un gruppo Italiano.
Questo primato riguarda il gruppo veneto The Beards, più esattamente Emanuele Marchiori
(voce, piano, batteria, banjo) da Dolo in provincia di Venezia e Massimiliano Magro (Voce, Chitarra) da Vigonovo in provincia di Venezia.
Il loro nuovo disco si intitola Widmann Mansion ed è in uscita in questi giorni, registrato nell' Estate 2010  assieme a Aaron 'Professor Louie' Hurwitz, la polistrumentista e cantante Marie Spinosa e l'australiano Julien Poulson in una location inedita ed evocativa, l'auditurium di Villa Widmann a Mira in provincia di Venezia.
La Woodstock Records è una storica etichetta americana che può vantare dischi di Rick Danko e Levon Helm (del gruppo The Band) e nel presente ha artisti come Michael Packer che sta entrando nella Blues Hall Of Fame o come Jesse McReynolds in lizza quest'anno per il Grammy Award.
Se pensiamo poi  che lo stesso Professor Louie ha avuto ben 5 nominations ai Grammy awards lo scorso anno, capiamo la grande importanza di questo progetto.
Aaron 'Professor Louie' Hurwitz è stato il produttore di The Band, Mercury Rev, un musicista a 360 gradi che vanta collaborazioni con Eric Clapton, Bob Dylan, ingegnere del suono durante la caduta del muro di Berlino per il concerto live THE WALL con Roger Waters, presente al Festival di Woodstock e giovanissimo ha diviso la ribalta con Black Sabbath, Chuck Berry e i Stooges di Iggy Pop.
Il gruppo The Band  ha scritto alcune tra le pagine più belle della musica Statunitense, come la leggendaria The Weight presente nella colonna sonora del film cult Easy Rider,  è stato il gruppo che ha segnato l’epocale rivoluzione elettrica di Bob Dylan, ha preso parte al primo Festival di Woodstock e Martin Scorsese ha diretto loro nel film-musicale capolavoro The Last Waltz.
Aaron Hurwitz assieme alla compagna Marie Spinoza porta avanti l’eredità di The Band con il progetto Professor Louie and Crowmatix che negli anni ha visto l’alternarsi di musicisti del calibro di Gary Burke, Frank Campbell, Josh Colow, e vanta collaborazioni con mostri sacri come Eric Clapton, Louis 'Blue Lou' Marini, Tom Malone, Levon Helm e Garth Hudson.
Il gruppo rivierasco The Beards che non ama molto le luci della ribaltà e l'attuale scena indie italiana, ha continuato in sordina in questi anni a registrare e suonare la loro musica in giro per l'Italia, Stati Uniti e l'Europa. Proprio durante queste tournè hanno conosciuto Professor Louie e il musicista/sceneggiatore australiano Julien Poulson, che nell'estate  del 2010 si sono uniti a The Beards con l'impareggiabile supporto del sound engineer Francesco Fabiano all'interno della straordinaria cornice di Villa Widman (un villa veneta del 1600) situata a Mira nella provincia di Venezia, per la realizzazione di progetti molto ambiziosi: Widmann's Mansion e la colonna sonora del film australiano 'Muskito' che verrà pubblicato il prossimo anno.
L' iniziativa è stata patrocinata dalla Provincia di Venezia, dal Comune di Dolo e nel 2011 anche dalla regione Veneto nell’ambito del progetto The Beards Connection.
Il disco Widmann Mansion presenta undici bellissime canzoni in bilico tra blues e americana, tra cui due cover: Like a Rolling Stone di Bob Dylan cantata da Marie Spinoza e La notte di Adamo cantata da Massimiliano Magro. Il disco è disponibile in anteprima su Itunes dove possibile ascoltarlo ed acquistarlo, mentre l'anno prossimo sarà disponibile in versione Cd e Vinile.
Il gruppo partirà l'anno prossimo per il tour promozionale dell'album in Usa, Inghilterra e Australia.  Voci di corridoio inoltre indicano che l’album Widmann Mansion possa essere proposto alla selezione per i Grammy Awards 2012 dall’etichetta Woodstock Records che ha iniziato in questi giorni la distribuzione e la promozione del disco negli Stati Uniti, potrebbe essere un traguardo straordinario per questi ragazzi veneziani.
Il sodalizio con  'Professor Louie' inoltre, ha portato alla realizzazione del primo Ep in Italiano di The Beards, per ora in edizione limitata per stampa ed etichette italiane, possibilmente interessate alla pubblicazione.