Le opere di Gilberto Piccinini in mostra a Viareggio – Villa Paolina Bonaparte

venerdì, Novembre 18th, 2011

Racconti / confronti: mostra collettiva “Il contemporaneo tra pittura e scultura” a Palazzo Paolina, Viareggio.


Ideazione e organizzazione: Associazione Agorà
Patrocinio: Comune di Viareggio, Assessorato alla Cultura
Cura critica: Claudia Baldi
Prodotto editoriale: Caleidoscopio Edizioni
Sede espositiva: Villa Paolina Bonaparte, Viareggio (sale ex pinacoteca)
Periodo: 10 – 31 dicembre 2011
Sulla base degli impegni presi nell’ambito dei progetti “Ars Futura”, l’Associazione Agorà Inaugurerà il giorno 10 Dicembre 2011 una collettiva d’arte presso gli splendidi spazi di Villa Paolina Bonaparte a Viareggio. Una mostra che tende ad inquadrare il concetto di espressione di arte in senso globale, ponendo in evidenza gli itinerari della pittura e della scultura, le loro evoluzioni in termini di stile, tecnica e concept così come del prospetto storico artistico. Questa mostra sarà la prima di un percorso espositivo itinerante che si svilupperà nel 2012 in varie
regioni d’Italia e in particolare proseguirà a Venezia presso Palazzo Zenobio a marzo e successivamente a Roma presso un’importante sede espositiva.
Un ricco simposio che raccoglie le opere di maestri affermati nel panorama artistico da esperienze e riconoscimenti a livello nazionale ed internazionale. A questi si affiancano artisti che si sono distinti per le notevoli e spiccate doti creative e compositive e che hanno già alle spalle una solida formazione e una ricca esperienza nell’attività espositiva e giovani meritevoli di considerazione e promozione sui palcoscenici riconosciuti dell’arte.

Gettare un ponte tra generazioni diverse per ricercarne le tracce comuni e per marcarne al contempo i diversi approcci alle varie espressioni artistiche non è che un nobile tentativo di arricchire e valorizzare la migliore arte contemporanea, scoraggiando certa teoria moderna secondo la quale tutto ciò che è locale o minoritario debba essere escluso dalla trattazione storico-artistica.
Un confronto creativo e vitale, indispensabile per stimolare la crescita di questo settore artistico e per valorizzare coloro che in maniera stimolante e valida attraverso queste discipline si esprimono. L’intento è di valorizzare il concetto stesso di arte visiva, darne moderna e fresca visione proprio perché moderni sono gli approcci artistici del nuovo millennio.
Un convivio dove ciascun artista mantiene vive le proprie peculiarità, così nella pittura attraverso scatti geometrici o tocchi morbidi e sfumati, come nella scultura aderendo ora alle linee classiche della tradizione, ora alla manipolazione più innovativa della materia e della sua scelta.
La mostra è curata dalla dott.ssa Claudia Baldi e l’esposizione sarà corredata da prodotto editoriale su cui saranno riprodotte le immagini in mostra, testi critici e curricula degli artisti e da materiale tipografico per un’adeguata pubblicizzazione della manifestazione.
Fra gli artisti presenti anche l’artista del mare Gilberto Piccinini. Di lui recentemente ha parlato il critico d’arte D.ssa Anna Francesca Biondolillo
“L'essenza dell'espressione artistica di Gilberto Piccinini si rivela in un lessico pittorico di forte impatto visivo. L'artista nei suoi dipinti evoca atmosfere di grande sublimazione come l'opera “Itinerario dell'abbandono”, in cui l'intimo rapporto tra segno e colore dà luce a testimonianza scavata nei meandri del subconscio pronta ad emergere con tutta la sua forza emozionale. Il percorso artistico è sicuramente legato ai suoi umori d'animo, ai suoi sogni e soprattutto a quella sua voglia di evadere dal quotidiano, vivere per raggiungere la meta del suo itinerario e ivi abbandonarsi nella completa spiritualità della forza della natura.
Il suo estro allora diviene caparbiamente comunicatore di sentimenti espressi con sapienza gestualità della carica cromatica, riuscendo nella resa pittorica a coinvolgere il fruitore”.


www.gilbertopiccinini.com