Non comprare un auto, fai un noleggio a lungo termine

martedì, aprile 8th, 2014

Continua a essere il benefit preferito dagli italiani. Prima dei ticket restaurant, dei cellulari, della copertura infortuni e medica, dei piani pensionistici integrativi e dei contributi per lo sport e il tempo libero. Tutte le ricerche di mercato concordano: il noleggio a lungo termine resta in cima ai desideri di quadri e dirigenti delle imprese del nostro Paese, un bene tangibile che non solo appaga il desiderio di visibilità, ma coinvolge anche aspetti relazionali della vita privata e della famiglia.

Negli ultimi anni la politica retributiva delle aziende si è spostata verso una maggiore incidenza e articolazione della sua parte variabile e la concessione dell’auto è in prima fila, più efficace di un aumento di stipendio, costa meno e al dipendente rende di più. Le imprese ritengono il noleggio a lungo termine uno strumento di grande importanza per fidelizzare il dipendente e sottrarlo alle sirene della concorrenza, un aspetto quanto mai importante oggi che sulle risorse umane vengono investite ingenti risorse finanziare e aspettative.


In Italia, la diffusione di benefit e di servizi dedicati al personale dipendente pur essendo in aumento, è ancora limitata e concentrata soprattutto nelle imprese di maggiori dimensioni o in settori specifici come l’industria farmaceutica, la gdo, la consulenza, a differenza degli Stati Uniti, dove coinvolge anche piccole e medie imprese.  A fruire del noleggio a lungo termine, poi sono generalmente i dirigenti, con quadri e impiegati coinvolti in modo marginale e con l’esclusione di un’ampia fetta di lavoratori.


Il fleet management consiste nel beneficiare dei servizi di noleggio a lungo termine, lasciando alle aziende la proprietà dell’auto. Questa formula è utilizzata da aziende di ogni dimensione che hanno veicoli in proprietà o in noleggio che scelgono di demandare in outsourcing solo una parte dei servizi.


È un business che, attualmente, può contare, come si diceva, su volumi di business ridotti, ma in continuo aumento. Il noleggio a lungo termine viene incontro alle esigenze dei clienti, offrendo un servizio più ampio e diversificato da parte dagli operatori tradizionali, dalle case automobilistiche e da imprese specializzate.


Il noleggio a lungo termine può variare da uno a tre anni, e meno frequentemente si può estendere fino a 48-60 mesi. E’ previsto il pagamento di un canone mensile come copertura delle spese dalla tassa di proprietà, bollo, manutenzione ordinaria e straordinaria alla gestione dei sinistri, assicurazione, cambio pneumatici e gestione delle multe. L’azienda che prende a noleggio il veicolo deve badare al solo carburante e seguire le istruzioni per una corretta manutenzione dell’auto, con controlli periodici nelle autofficine convenzionate.


Il canone del noleggio a lungo termine varia a seconda del tipo di automezzo che è stata noleggiato, dalla durata del contratto, al chilometraggio previsto, e in base al tipo di servizi supplementari che vengono scelti: auto sostitutiva, strumenti di gestione della car policy, rapporti informativi sull’utilizzazione dell’autoveicolo e la carta di credito per l’acquisto del carburante.


I vantaggi per le imprese che optano per il noleggio a lungo termine al posto della proprietà delle auto sono molteplici. Il noleggio di un’auto per un periodo da 12 a 60 mesi consente alle aziende, un risparmio medio del 15% circa. Inoltre, la locazione consente di trasformare i costi variabili e imprevedibili in costi fissi, concentrando le proprie risorse finanziarie sul core business.
 

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.