Gestionale Capex di nuova concezione da Business Competence

venerdì, novembre 22nd, 2013

Un’importante industria nel settore energy ha richiesto a Business Competence un intervento sul piano della rendicontazione del budget. Nello specifico, l’azione si è rivolta principalmente alla gestione e all’analisi del Capex, il capitale limitato all’acquisto di asset di valore.
Malgrado questo sia un ambito piuttosto sensibile e importante per la crescita dell’azienda, i sistemi attualmente vigenti che regolano questo genere di operazioni presentano molte falle, pertanto Business Competence ha realizzato un nuovo modello improntato all’ottimizzazione e alla promozione di strumenti più funzionali.

IL CAMBIAMENTO DI BUSINESS COMPETENCE

Il progetto si tratta di un gestionale che si distacca dai canonici modelli preesistenti, dal momento che tende a superare e svecchiare tutte le caratteristiche finora presentate dai fogli excel. L’utilizzo di Excel infatti presenta numerose lacune, come ad esempio:

1. Manualità: ogni informazione richiede l’inserimento tramite azione propria, senza automatismi che snelliscano il procedimento, causando ingenti perdite di tempo

2. Percentuale di errore: l’assenza di programmi e gestionali aumenta inevitabilmente la percentuale di errore, innalzando le possibilità di trascuratezze, approssimazioni e semplici errori di distrazione.

3. Controllo e Aggiornamento: senza un sistema di ordine chiaro e aggiornato, si rischia non solo di compromettere il proprio lavoro, ma di omettere dati importanti, e quindi di vedere un progetto incompleto, o datato o comunque denso di dati imprecisi o erronei.

LE QUATTRO FASI

La scelta di Business  Competence è stata dunque orientata verso un gestionale differente, in grado di superare questi errori facendo affidamento su dei canali differenti e articolati in passaggi per garantire una rendicontazione del Capex affidabile, multifunzionale e adatta ad ogni necessità. Nello specifico le fasi di analisi sono quattro, e si possono così riassumere:

  • Allocazione: il capex in questa fase viene definito insieme ai valori del budget previsti. Per ogni Paese vengono successivamente rese disponibili delle “Allocation Letter” con tutti i dati stabiliti, in modo da fornirne una panoramica dettagliata.
  • Redazione Management Plan: i singoli Paesi insieme agli Headquarters valutano il budget ed inseriscono tutti i dati e le informazioni all’interno di un Management Plan, un foglio che riporterà la soluzione e il capex accettato prima di dare il via definitivo alla fase sistemica.
  • Negoziazione: Sia le Allocation Letter  e i Management Plan vengono confrontati per far emergere e salvo eccessivi deviazioni dal budget preventivato o problemi di diversa natura, vengono approvati gli investimenti per i progetti e la negoziazione si conclude positivamente.
  • Monitoring : all’approvazione del progetto all’anno successivo si apre una fase di monitoraggio continuo che tiene conto dell’andamento totale del progetto, perciò oltre a riportare fedelmente variazioni e dati,  opportuno per determinare anche le scelte sul budget in un’eventualità futura. Dall’anno dopo verrà quindi redatto uno scenario che partirà dai dati esistenti, i quali verranno poi rivisitati e corretti per offrire uno spaccato nuovo, consentendo nuovamente la possibilità di avanzare ulteriormente.

LA TECNOLOGIA UTILIZZATA DA BUSINESS COMPETENCE

L’articolazione in fasi distinte e chiare non può comunque essere l’unica parte determinante all’interno del sistema. Il gestionale infatti rivela un valore particolarmente elevato grazie anche alla presenza di una tecnologia accuratamente scelta e studiata per garantire un forte successo e una modernità in grado di fronteggiare situazioni molteplici con esito favorevole.

Architettura

L’architettura utilizza Windows come sistema operativo, Sql –Server come database, Jakarta Tomcat come web container dell’app web, Kerberos e Active Directory come componenti per  l’autenticazione ai sistemi aziendali.

Linguaggio

L’applicazione è realizzata in Java, linguaggio “open”, diffuso e di grande impatto  sul mercato attuale. A questo andrà ovviamente aggiunta anche una serie di patterns e il paradigma MV, così da ottenere una soluzione a lungo termine che possa mantenersi senza necessità di continui cambiamenti.

Framework

– Liferay, portale e piattaforma per lo sviluppo Web in Java, l’applicazione è implementata tramite gli standard portlets, in una concezione moderna di realizzazione di app in blocchi logici detti widgets. È inserito inoltre nel quadrante magico di Gartner come uno dei migliori portale web 2.0 e piattaforme di sviluppo in Java.
– struts, spring, hibernate, tag libraries per le jsp (anche GWT potrebbe essere utilizzato per velocizzare lo sviluppo dei pannelli web)
– JQuery come api javascript di base
– Pentaho, il quale si presenta come un motore di business intelligence opensource che permette di realizzare reports, dashboards, e analisi e cubi, in diretta competizione con prodotti a pagamento come Business Objects e QlikView.
– motore di Business Intelligence che gestisce i reports

BUSINESS COMPETENCE: PER VOI

Business Competence ha dunque convogliato tecnologia, studi e capacità all’interno di un prodotto innovativo, moderno e soprattutto efficace. Il software rispecchia l’esperienza e le qualità ideali per poter condurre l’analisi del Capex fuori dagli standard e fornire una soluzione reale. La stessa soluzione ce Business Competence realizza per molti altri clienti, e che potrete utilizzare anche voi contattando il team di Business Competence attraverso:

Sito ufficiale: http://www.businesscompetence.it/
Email: info@businesscompetence.it

Fonte:
Gestionale capex di nuova concezione
http://www.businesscompetence.it/it/gestionale-capex-di-nuova-concezione/
 

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.