Repubblica Moldova,nasce una stazione balneare e termale sulle rive fiume Nistru

mercoledì, ottobre 30th, 2013

Vadul lui Voda è una località non lontana da Chişinău situata lungo il fiume Nistru, l’etimologia del suo nome deriva da Vadul (scanalatura), lui (di, forma possessiva), Voda (principe del regno). Il villaggio ha una popolazione di circa 4.500 abitanti. E dai racconti che mi hanno fatto, circa 40 anni fa, era un villaggio come tutti gli altri che si possono vedere nei dintorni.
Oggi invece, è divenuto un centro di svago, stazione balneare e uno dei luoghi preferiti dagli amanti della pesca sportiva.
Vadul lui Voda fu citato per la prima volta nella storia nel 1432. I soldati di Stefan cel Mare, ottennero in questo villaggio un’importante vittoria contro i Turchi.
È da allora che furono gettate le fondamenta della località conosciuta oggi come Vadul-lui-Voda.
Nel 1805, venne costruita la prima Chiesa in pietra ancora oggi parzialmente visibile.
Nel 1855, nella città venne istituito un “museo sulle rarità”, un’istituzione particolarmente eccezionale per quel periodo e in particolare per il luogo. Colei che fondò questo museo, Natalia, era la moglie del nobile della zona, Sicară. Riunì oggetti paleontologici: pietre con le stampe degli animali, pietre con le iscrizioni egiziane, vasi antichi di origine greca e romana.
Nel 1940, i dati indicano che il paese raggiunse 87 unità familiari con circa 1000 abitanti dediti al lavoro agricolo, alla pesca e al commercio. Era a tutti gli effetti, una località rurale tradizionale con infrastrutture e un’economia molto modesta.
In più, presentò il grande vantaggio di essere situato in un ambiente naturale particolarmente suggestivo e molto benevolo alla salute, si dice che in questo posto ci sia una maggior quantità di ossigeno da poterlo paragonare ad una località alpina! Quì il fiume, le colline e la foresta circostante si abbracciano perfettamente generando panorami mozzafiato.
Durante l’estate il lungofiume e la sua spiaggia sabbiosa sono la meta preferita dagli abitanti di Chisinau che quì trovano refrigerio dalla caldissima estate continentale.
Per i villeggianti sono disponibili diverse strutture tra cui molti ristoranti, bars, bungalows, un paio di piccoli hotels e anche alcuni “sanatori” di epoca sovietica rimasti in funzione.
Vadul lui Voda la si raggiunge in circa 30 minuti con frequenti minibus che partono dai dintorni dell’Autogara Centrala di Chisinau

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.