SPEZIALE, PRESIDENTE SANITA’ CONFINDUSTRIA PUGLIA: “RIDISEGNARE IL RUOLO DELLA SANITA’ PRIVATA”

mercoledì, aprile 24th, 2013

È essenziale ridisegnare il ruolo della sanità privata accreditata valorizzando le eccellenze ed evitando politiche depressive. Si è tenuto il 16 aprile scorso, nella sede di Confindustria Bari e BAT, il convegno dal titolo ‘La filiera della sanità sul territorio: le imprese, le tecnologie, i progetti’. L’obiettivo della giornata è stato quello di mettere a confronto imprenditori del settore sanitario e Regione Puglia aprendo un dibattito sulle capacità imprenditoriali e sui progetti di innovazione messi in campo dai privati e il rapporto di questi con il sistema sanitario pubblico.

L’incontro è stato l’occasione per affrontare in modo innovativo il tema del sistema sanitario e per evidenziare le eccellenze e le innovazioni tecnologiche presenti nel territorio pugliese.

All’iniziativa – moderata da Carlo Brienza Direttore della sede regionale RAI – sono intervenuti Michele Vinci presidente di Confindustria Bari e BAT, Giuseppe Speziale Presidente della Sezione Sanità di Confindustria Bari e BAT e Vice Presidente di GVM Care&Research, Maria Svelto Presidente del Distretto H-Bio, Domenico Crupi Direttore generale dell’IRCCS Casa Sollievo della Sofferenza e Vincenzo Pomo Direttore Area Politiche per la promozione della Salute della Regione Puglia.

Il dibattito pubblico rappresentato da stampa e televisione ci mostra abitualmente un sistema che non è più economicamente sostenibile, una sanità fatta di inefficienze, di sprechi e di tagli. Il dibattito ha evidenziato come la situazione non sia sempre così negativa: il sistema sanitario infatti è  una grande occasione di crescita economica. Nel suo complesso intreccio di strutture pubbliche e di attività imprenditoriali private è anche uno straordinario catalizzatore di saperi, di ricerca scientifica, di innovazione tecnologica, di  investimenti per attività industriali ad alto valore aggiunto.

“Assistiamo in Puglia, come nelle altre regioni sottoposte ai piano di rientro – ha spiegato il Presidente della Sezione Sanità Prof. Giuseppe Speziale  – alla stratificazione tra provvedimenti di contenimento della spesa nazionale e regionale. Nell’era delle spending review il legislatore ha deciso di modernizzare la filiera della salute passando all’ospedale per intensità di cure e all’integrazione ospedaliera-territoriale.  In questo quadro non è più procrastinabile il ripensamento del ruolo del settore privato accreditato nei lavori per il cantiere della sanità moderna: da erogatore di servizi a paritario collaboratore per la realizzazione degli obiettivi ministeriali.”

L’incontro, in conclusione, ha fatto luce sulle potenzialità tecnologiche e di flessibilità organizzativa delle strutture accreditate pugliesi, tracciando le linee guida per un nuovo percorso di collaborazione tra il privato e la pubblica amministrazione.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.