Notifica alle persone giuridiche

venerdì, febbraio 25th, 2011

A cura dell’avvocato Antonio Politano del Foro di Firenze

La Corte di Cassazione con la recente ordinanza del 10 novembre 2010, è intervenuta sulla questione relativa alla notificazione alle persone giuridiche, statuendo che se la notificazione non può essere eseguita con le modalità di cui all’articolo 145, primo comma, c.p.c., ossia mediante consegna  di copia dell’atto al rappresentante o alla persona incaricata di ricevere le notificazioni o, in mancanza, ad altra persona addetta alla sede stessa si procede con la notificazione ai sensi dell’art. 145, c.p.c., se nell’atto è indicata la persona fisica che rappresenta l’ente, sempre che abbia un indirizzo diverso da quello dell’ente. Infine se neppure con le predette formalità si riesce a pervenire alla notificazione, si procede ai sensi dell’art. 140, c.p.c., nei confronti del legale rappresentante dell’ente o se non sono indicate le generalità del legale rappresentante si procede ai sensi dell’art. 140, c.p.c. direttamente nei confronti dell’ente. Solo in via residuale se nell’atto sono indicate le generalità del legale rappresentante e questi abbia residenza, dimora,o domicilio sconosciuti si può procedere alla notificazione nei confronti di quest’ultimo ai sensi dell’art. 146 c.p.c..

A cura dell’avv Antonio Politano del Foro di Firenze