La certificazione di conformita’ e sicurezza richiesta per l’export in Russia

martedì, agosto 21st, 2012

É inevitabile per le aziende più ambiziose in questo periodo di crisi economica globale orientarsi verso nuovi mercati per ampliare le possibilità di guadagno e aumento del giro di affari. Sempre più spesso si guarda ad est per la conquista di una fetta di commercio estero sempre più interessante e remunerativa.la certificazi

Ovviamente per quanto riguarda l’esportazione è necessario adeguare i prodotti agli standard di sicurezza e qualità stranieri e per la Russia  ARSCON è forte di un’esperienza più che decennale nel campo della certificazione di conformità, come la rostekhnadzor,  per il mercato russo offrendo al Cliente servizi completi per le soluzioni più ottimali.

Grazie a specialisti molto qualificati e preparati sulle leggi commerciali viene garantito un percorso dedicato alla certificazione conformità prodotti per Russia e paesi ex Sovietici: allo scopo di soddisfare i requisiti di certificazione russi e procedere con le attività di business sul suolo russo senza ritardo, il sito (www.rosteknadzor.com) fornisce informazioni generali sulla certificazione in Russia, Bielorussia, Kazakistan, Ucraina, incluso i nostri servizi per esportatori in materia di valutazione della conformità.

Non è facile essere a conoscenza delle certificazioni richieste da questi mercati ad esempio documenti come il Permesso d’uso RTN, che conferma la corrispondenza delle attrezzature tecniche, comprese le apparecchiature dei produttori stranieri, ai requisiti di sicurezza industriale e consente l’uso di tali apparecchiature in impianti di produzione pericolosi, supervisionati dall’organo di vigilanza e di controllo RTN – Rostechnadzor.

Se vuoi aprire i tuoi orizzonti d’affari verso questo mondo rivolgiti a chi di Norme russe di sicurezza industriale è un profondo conoscitore e che prende come punti di organizzazione del servizio  qualità, velocità, soddisfazione del Cliente, innovazione per essere sempre un passo avanti alla concorrenza.

Maggiori informazioni sul sito http://www.rosteknadzor.com

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.